Anime Antiche e Fiamme Gemelle: Chi sono e come riconoscerle.


In questo articolo vi voglio parlare di Anime Antiche e come capire di esserlo. 

Molte persone mi contattano ogni giorno chiedendomi se sono Anime Antiche, Fiamme Gemelle...

Io dico sempre che la risposta è dentro di noi. 


Tutti portiamo dentro di noi delle informazioni, acquisite nelle vite passate. 

Fin dalla nascita, le Anime Antiche reincarnate soffrono. 

Non si sentono a loro agio in questo pianeta, non si sentono accettate dalla famiglia, dalle amicizie e non reggono la pesantezza di questa società dove regna l'apparenza e non l'essere.

Le piccole Anime Antiche nascono già con dei doni. 

Non tutti siamo uguali e quindi, ogni anima, ha una propria caratteristica. 

Il dono però che tutte hanno in comune è la sensibilità.

Tutte le Anime Antiche sono estremamente sensibili, riescono ad entrare in empatia con le persone, a capire le loro preoccupazioni, sentire la loro sofferenza e, addirittura, i loro pensieri. 

Questo tante volte però, le porta a creare una certa confusione dentro di loro. 

Assorbono l'energia dell'ambiente e delle persone come delle spugne e, se non sono capaci di scaricare queste energie tossiche, rischiano di trattenerla dentro di loro portandoli ad avere pensieri o emozioni estranee a loro. 

Per questo è sempre bene sapersi proteggere. 

Consiglio quindi di indossare collane di tormalina nera, l'unica pietra in grado di assorbire l' energia negativa e trasformarla in energia pulita e pura. 

Anche l'onice nero è una pietra potentissima ma lo sconsiglio perché non tutte le persone sono in grado di sopportare la sua energia, andando a creare forti tensioni e agitazioni. 

Ogni Anima Antica sà di esserlo da sempre. 

Da quando sono bambini, sanno di essere individui speciali, sanno qual'è il loro percorso e soprattutto, sanno veramente chi sono. 

Succede però che, crescendo con una certa impostazione mentale e comportamentale data dalla famiglia o religione, perdono il loro sentiero verso la luce e cadono in un profondo periodo buio in cui non sanno più chi sono, cosa devono fare e perché sono qui. Si sentono completamente vuoti. 

Questo succede molto spesso, anche alle anime più forti e determinate.

Diciamo che è una sorta di prassi per tutte le Anime Antiche e Fiamme Gemelle. 

Questo lungo periodo buio, dove la nostra anima si sta perdendo, serve per riconnetterci maggiormente con noi stessi; per farci rilasciare ogni tipo di maschera che ci siamo creati; per capire noi stessi; renderci consapevoli delle nostre debolezze e punti di forza; per eliminare ogni cosa tossica della nostra vita e far uscire la nostra essenza più pura per iniziare veramente a vivere per come siamo davvero. 

Il compito di ogni Anima Antica è di aiutare il prossimo (anche entità), il pianeta e gli animali. 

Per cui, prima capiamo questo e meglio è. 

Ogni Anima Antica è una Fiamma Gemella. 

Questo non vuol dire che, per tutta la vita, dobbiamo aspettare il nostro grande amore. Dobbiamo sempre lottare, aiutare e lavorare su noi stessi anche senza Fiamma. 

La Fiamma Gemella si incontra dopo il periodo buio e vuoto della nostra vita. La riunione tra le due avviene quando entrambe le parti sono complete e pronte, mai prima. 

La questione delle Fiamme è un amore molto profondo e potente e serve per aiutarci a portare luce e verità a tutte le anime in difficoltà, ecco perché nel momento della riunione devono essere pronte. 

Anche in questo caso molte persone mi chiedono come fanno a capire chi è la loro fiamma gemella. 

Qui, per esperienza, ho constatato che con la vera Fiamma c'è una grande differenza di età, ci sono molte difficoltà nel stare insieme e per questo si deve essere coraggiosi e mollare tutto per iniziare una nuova vita ed entrambe abitano in luoghi  distantissimi tra loro (nel mio caso erano 900 km di distanza). 

Ma, possiamo incontrare molte persone più grandi di noi, simili a noi e distanti... per cui, come facciamo a sapere che è davvero lei o lui la nostra vera Fiamma? 

Intanto avete la stessa saggezza e sapere. Due vere Fiamme hanno poco da insegnarsi perché sono allo stesso livello.

Portano lo stesso sentire e sapere. 

In molti casi, in cui mi dicono che una Fiamma non sa di essere fiamma oppure non è pronta o non sa nemmeno cosa vuol dire sensibilità e conduce una vita normale, allora li mi viene da pensare che non sia veramente la nostra anima. 

Molte volte, molte Anime Antiche si suggestionano e si autoconvincono di aver trovato la loro Fiamma solo perché si sentono sole o vogliono vivere il grande amore. Ma, per quanto l'argomento sia delicato, si deve essere realisti. 

Una Fiamma è identica a noi. Non esiste che io devo insegnare come essere sensibile o come vedere o sentire le entità alla mia fiamma. Perché sa già farlo fin dalla nascita come me. 

Se posso aiutarvi con la mia esperienza, da molti anni sentivo una voce che pronunciava parole dolcissime ma non sapevo perché sentivo questo. A volte pensavo fosse frutto della mia immaginazione o fosse perché mi mancasse affetto. Lui invece aveva stampato nella sua mente i miei occhi e la mia immagine fisica.

Quindi, care anime, è un riconoscersi a vicenda.

Io l'ho riconosciuto dalla sua voce e lui vedendomi. 

Per cui care Anime, se posso darvi un consiglio, lavorate molto su voi stesse e cercate la vostra vera essenza... solo questo vi porterà verso la luce di un nuovo vivere.

─ Giada Aghi  

www.naturopatiakundalini.com 

È vietata la copia dei testi senza citarne la fonte (link) o previo consenso dell’autore. Usa i tasti di condivisione.  

Copyright © 2018. Tutti i diritti riservati. 


  • Black Icon Instagram
  • Black Icon YouTube
  • Black Facebook Icon