I nostri Deodoranti Naturali al 100% vs. Sostanze tossiche nei normali deodoranti



Noi di Naturopatia Kundalini abbiamo creato per uso personale un deodorante 100% Naturale, composto solo da quattro ingredienti totali privi di tossicità, usati anche nell'alimentazione e come integratori naturali.

NO SALI D'ALLUMINIO

NO COLORANTI

NO PARABENI

NO SOSTANZE DANNOSE, TOSSICHE

NO PROFUMI SINTETICI

Avete mai avuto la curiosità di leggere l'etichetta dei deodoranti che acquistate al supermercato, profumerie e negozi vari? Avete mai notato quanti ingredienti ci sono? E vi siete mai chiesti come agiscono sulla nostra pelle e che controindicazioni hanno?

La sudorazione ascellare è un processo fisiologico attuato dal corpo umano per eliminare le tossine e le altre cellule dannose al nostro corpo, per favorire la traspirazione e quindi facilitare la respirazione e la regolazione della temperatura corporea. La sua produzione dipende essenzialmente da fattori di tipo ormonale ed è molto importante per l'organismo!

Per la medicina cinese, inoltre, il sudore appartiene all'energia del cuore, organo che comanda con le sue pulsazioni non solo il sangue e i vasi sanguigni ma anche lo "spirito vitale" e l'affettività dell'essere umano (infatti per i cinesi ogni organo è depositario anche di un'energia psichica). Quando espansività, gioia, emotività affettive ma anche dolori psichici in qualche modo non vengono vissuti ed espressi, per i cinesi aumenta il sudore.

Quindi perchè non cercare di "liberarsi" dalle nostre emozioni e migliorare noi stessi invece di coprire, nascondere per l'ennesima volta il problema e il sintomo con prodotti chimici?

Ecco perchè ho creato un deodorante, anzi IL DEODORANTE NATURALE AL 100% , l'unico ad essere composto da acqua energizzata e un mix di sostanze naturali antibatteriche e antimicotiche.

Inoltre si può personalizzare il profumo del deodorante con oli essenziali o aggiungerne uno dalle proprietà più consone alla persona.

DEODORANTI E SOSTANZE DANNOSE NEI COSMETICI:

I sali di alluminio vengono utilizzati come additivo cosmetico per bloccare la respirazione cellullare e quindi la sudorazione, responsabile dell’ odore sgradevole. E’ evidente a chiunque che alterare la normale funzione fisiologica di depurazione non sia una mossa particolarmente saggia. Le cellule della pelle, tramite la sudorazione partecipano attivamente alla termoregolazione del corpo, ed espellono le tossine dal nostro corpo.

Impedendo la traspirazione, viene alterato il ph cellulare e le normali funzioni cellulari stesse. Immaginate di avere immondizia nel vostro appartamento. I netturbini sono in sciopero e voi non potete buttarla fuori dalla finestra perché qualcuno ha sprangato le uscite. In breve tempo la vostra casa sarà inospitale e voi vi ammalerete, intossicati dai rifiuti.

Se in aggiunta consideriamo che per bloccare la sudorazione vengono utilizzati nei deodoranti dei sali ricavati da un metallo definito tossico per la nostra salute, l’ alluminio, non ci dobbiamo stupire se dopo anni di dubbi e lamentele da parte delle persone più attente ed anche da alcune istituzioni sanitarie estere, qualcuno ipotizzi che l’uso dell’ Alluminio nei deodoranti possa provocare qualche problemino..

Provoca soprattutto danni a livello cerebrale interferendo anche con alcuni neurotrasmettitori: si può avere cefalea e disturbi della memoria e sembra essere una concausa del morbo di Alzheimer. Più di recentemente è stata anche stabilita una relazione con il tumore al seno.

L’ applicazione di deodoranti sul seno antitraspiranti si rivela ancora più nociva. Infatti l’inibizione dei normali canali di sfogo cellulare, a lungo andare può anche favorire la formazione di cisti al seno.

La seguente è una lista degli ingredienti che sono stati indicati come dannosi alla salute, sono contenuti in molti prodotti per la cura della persona e della pelle. Anche in prodotti di marche molto costose. Il loro nome viene indicato senza traduzione, così come è scritto sulle etichette.

Alcohol (Isopropyl): come solvente e denaturante (una sostanza tossica che modifica le qualità naturali di un'altra sostanza), l'alcohol si trova nelle tinture leggere per capelli, creme per le mani, dopobarba, profumi e molti altri cosmetici. E' una sostanza derivata del petrolio ed è usata anche come antigelo e come solvente. Secondo il dizionario degli ingredienti dei cosmetici, l'ingestione può causare emicrania, capogiri, depressione mentale, nausea, vomito, narcosi e coma.

DEA (diethanolamine), MEA (monoethanolamine) e TEA (triethanolamine). DEA e MEA sono di solito elencate sulle etichette assieme al composto neutralizzato, così cerca nomi come Cocamide DEA o MEA, Lauramide DEA e così via. Sono composti chimici conosciuti per formare nitrati e nitrosamine (agenti causa-cancro). Sono usate quasi sempre in prodotti che fanno schiuma, inclusi bagnoschiuma, shampoo, saponi, ecc. Applicazioni ripetute di prodotti a base DEA hanno provocato una maggiore incidenza dei tumori al fegato e rene (Dott. Samuel Epstein, Univ. Illinois). All'università di Bologna dei tests hanno trovato che i TEA sono i sensibilizzatori usati più frequentemente nei cosmetici, gel, shampoo, creme, lozioni, ecc.

Coloranti: secondo il dizionario degli ingredienti dei cosmetici, "....molti coloranti provocano sensibilità e irritazioni alla pelle..... l'assorbimento di certi colori può provocare esaurimento di ossigeno nel corpo e morte." Su una rivista: ...i coloranti che sono usati nei cibi, medicinali e cosmetici, sono ottenuti dal catrame di carbone." Ci sono molte controversie rispetto il loro uso, comunque studi sugli animali hanno dimostrato che sono quasi tutti agenti cancerogeni.

Profumi: molti deodoranti, shampoo, creme solari, creme per la pelle e il corpo, prodotti per bambini contengono profumi. Molti dei componenti dei profumi sono cancerogeni o altrimenti tossici. La voce profumi in un'etichetta può indicare la presenza fino a 4000 diverse sostanze. Quasi tutte sono sintetiche.

I sintomi riportati sono: emicrania, capogiri, eruzioni cutanee, scolorimento della pelle, tosse violenta e vomito e reazioni allergiche della pelle. Osservazioni cliniche hanno dimostrato che l'esposizione a certe fragranze può avere effetti sul sistema nervoso centrale, causando depressione, iperattività, irritabilità e altri cambiamenti del comportamento.

Mineral oil: usato in molti prodotti per la cura personale, l'olio per bambini è 100% mineral oil, questo ingrediente riveste la pelle come una pellicola di plastica, disgregando la barriera naturale della pelle ed impedendo la sua capacità di respirare ed assorbire l'umidità e i nutrienti.

Come maggior organo per l' espulsione, è vitale che la pelle sia libera di liberare le tossine. Ma l'olio minerale impedisce questo processo, permettendo alle tossine di accumularsi, così da provocare acne e altre malattie. Rallentando le funzioni della pelle e il normale sviluppo delle cellule, si ottiene un suo prematuro invecchiamento.

Polyethylene Glycol (PEG): è usato negli smacchiatori per sciogliere olio e grasso e non solo. Un numero dopo PEG indica il suo peso molecolare, che influenza le sue caratteristiche. Vista la sua efficacia, è utilizzato nei pulitori caustici (spray) per forno, così come lo troviamo in molti prodotti per la cura personale. Non è solo potenzialmente cancerogeno, ma contribuisce allo smantellamento della capacità della pelle di assorbire l'umidità e i nutrienti, lasciando il sistema immunitario vulnerabile.

Propylene Glycol (PG): come tensioattivo o agente imbibente e solvente, è in effetti l'ingrediente attivo negli antigelo. Non c'è differenza fra quello usato nell'industria e quello nei prodotti per la cura della persona. L'industria lo utilizza per scomporre le proteine e la struttura cellulare. Lo possiamo trovare in molti prodotti per make-up, per capelli, lozioni, dopobarba, deodoranti, colluttori, dentifrici ed è usato persino nell'industria alimentare. In quest'ultimo caso le avvertenze per l'uso del prodotto sono quelle di evitare il contatto con la pelle perchè il PG porta conseguenze tipo anormalità al cervello, al fegato e reni. Non si trovano avvertenze invece su prodotti come deodoranti, dove la concentrazione è maggiore che in molte applicazioni industriali.

Sodium Lauryl Sulfate (SLS) e Sodium Laureth Sulfate (SLES): usati come detergenti e tensioattivi, questi composti affini si trovano negli shampoo per auto, nei prodotti per pulire i pavimenti dei garages e negli sgrassatori dei motori, sia come ingredienti principali ampiamente usati nei cosmetici, dentifrici, balsamo per capelli, e in circa il 90% degli shampoo e prodotti che schiumano. Il Journal of the American College of Toxicology dichiara che il SLS danneggia la formazione degli occhi nei giovani, causando danni permanenti e irritazioni ed è legato alla formazione della cataratta. Altri ricercatori ne hanno messo in evidenza la pericolosità, dato che può danneggiare il sistema immunitario e, quando unito a altre sostanze chimiche, può essere trasformato in nitrosamine, una classe di potenti cancerogeni che provocano l'assorbimento da parte del corpo di nitrati, molto di più che mangiando alimenti da questi contaminati. E' stato dichiarato uno dei più pericolosi fra tutti gli ingredienti dei prodotti per la cura della persona. Penetrando attraverso la pelle manterrà dei livelli residui nel cuore, fegato, polmoni e cervello.

Urea (Imidazolidinyl) e DMDM Hydantoin: sono due dei molti conservanti che rilasciano formaldeide. Secondo la Mayo Clinic, la formaldeide può irritare l'apparato respiratorio, causare reazioni alla pelle e innescare palpitazioni cardiache. Inoltre può causare dolori articolari, allergie, depressione, emicranie, dolori al petto, infezioni agli orecchi, fatica cronica, capogiri, perdita di sonno, asma, può aggravare la tosse e raffreddori. Altro possibile effetto della formaldeide è l'indebolimento del sistema immunitario e il cancro. Ingredienti che rilasciano formaldeide sono molto comuni in quasi tutte le marche di prodotti per la pelle, il corpo e i capelli, antitraspiranti e lacca per unghie.

Triclosan: l'ultima mania nell'arsenale delle sostanze chimiche antibatteriche, che troviamo nei detergenti, detersivi liquidi per piatti, saponi, deodoranti, cosmetici, lozioni, creme e persino dentifrici. E' stato registrato come pesticida, assegnandogli un alto indice di rischio per la salute umana e l'ambiente. La sua struttura molecolare e la formula chimica sono simili a quelle di una delle sostanze più tossiche esistenti: la diossina. Il processo di fabbricazione del triclosan può produrre diossina, la quale ha un enorme grado di tossicità, parti per trilioni (mille miliardi): una goccia diluita in 300 piscine olimpioniche!! Il triclosan appartiene ad una classe di sostanze chimiche sospettate di provocare il cancro. Esternamente può provocare irritazioni alla pelle. Internamente, può portare a sudori freddi, collasso circolatorio, convulsioni, coma e morte. Se accumulato nei grassi corporei fino a livelli tossici, danneggia il fegato e i polmoni, può causare paralisi, sterilità, soppressione delle funzioni immunitarie, emorragie al cervello, diminuzione della fertilità e funzioni sessuali, problemi cardiaci e coma. Usare il triclosan giornalmente dai prodotti per la casa fino a saponette per bambini e dentifrici, può essere quanto meno imprudente.

Aluminium: c'è un significativo e provato orientamento nei riguardi dell'incidenza del morbo di Alzheimer fra gli utilizzatori (di lungo termine) di antitraspiranti a base di aluminium. Nonostante ciò anche le marche maggiori continuano ad usare aluminium come ingrediente principale.

Clorpirifos: Viene usato normalmente come disinfestante nei parchi e nei giardini delle città italiane e sicuramente viene impiegato anche nella nostra provincia. Si tratta del Clorpirifos, un pericolosissimo pesticida che causa ipereccitazione del sistema nervoso, soprattutto nei bambini. Il potente veleno, vietato negli Usa, è invece molto diffuso in Italia per la cura del verde (è presente nei comuni disinfestanti) e per il trattamento di frutta e verdura. Legambiente, denunciandone la nocività, chiede ai sindaci italiani di vietare l'uso del pesticida almeno nei parchi pubblici e nelle coltivazioni di prodotti alimentari.

Da queste informazioni, c'è poco da meravigliarsi se gravi malattie sono in aumento. Tutte queste sostanze chimiche dannose che troviamo nei prodotti di ogni giorno, assieme all'inquinamento dell' aria e dell'acqua, hanno creato un ambiente che non è più favorevole.

Controlla gli ingredienti di tutti i prodotti personali... e, se ci tieni alla tua salute, trova un’ alternativa sicura e sbarazzati dei prodotti tossici.

Naturopata, Radiestesista, Master Reiki

Giada Aghi

www.naturopatiakundalini.com

Per ulteriori informazioni o domande, potete contattarmi tutti giorni su: Telegram al nome "Giada Aghi", Pagina Facebook: Naturopatia kundalini- cure naturali nella mia mail: naturopatiakundalini@libero.it Sito web: www.naturopatiakundalini.com


#deodoranti #naturale #deodorantinaturali #naturopatia #naturopatiakundalini #giadaaghi #sostanzechimiche #sostanzetossiche #oliessenziali #cosmetici #integratorinaturali

  • Black Icon Instagram
  • Black Icon YouTube
  • Black Facebook Icon