La Radiestesia:


Innanzitutto iniziamo a parlare di Energia: l’energia è qualcosa che non si vede, eppure c’è. Non la vediamo ma ne vediamo gli effetti, ossia la materia.

Vi pongo delle domande:

Credete che quello che tocchiamo sia reale? Che esista?

Esistere viene da ex-sistere, cioè portare fuori… ma se portiamo fuori qualcosa, da dov’è che sta dentro?

Ci sarà una matrice, una fonte, un’origine, un dentro, da cui portiamo fuori qualcosa… e questa matrice della materia, del mondo fisico, della realtà è l’energia.

La Materia è costituita da Energia e Atomi in continuo movimento. L’atomo è formato da un nucleo con P+ e N, e intorno al nucleo ruotano gli E-. Se ingrandissimo il nucleo atomico fino a fargli raggiungere le dimensioni di una mela, vedremmo che gli E- gli ruoterebbero attorno ad una distanza di circa 1 km. Quindi implica che la maggior parte dello spazio all’interno di un atomo, sia spazio vuoto. Questo significa che la materia, in realtà, è vuoto ed energia!

Detto questo, cos’è che rende, ad esempio, solida la sedia in cui sediamo impedendoci di cadere a terra?

E’ l’energia, la vibrazione.

Se la materia è composta dal 99,99% di spazio vuoto, questo vuol dire che lo spazio vuoto e gli atomi vibrano ad una determinata frequenza per rendere solida la struttura.

Volete un esempio di vibrazioni? Avete mai visto una cantante lirica che riesce a rompere un bicchiere con una sola intonazione della voce? Questo succede quando l’aria, vibrando ad una certa frequenza, entra in risonanza con il cristallo facendo esplodere il bicchiere.

L’energia, quindi, è vibrazione, è frequenza, è informazione in movimento: pensiamo a cosa succede nel nostro organismo. Le nostre cellule emanano biofotoni sotto forma di quanti energetici che le mette in grado di scambiare informazioni anche a lunga distanza tra di loro con precisi effetti biologici…

Vi spiego questo perché, per essere radiestesisti si deve avere una mente ben aperta, capire che tutto il mondo della materia, il mondo reale e delle nostre credenze etc sono un illusione e soprattutto essere connessi con il nostro inconscio…


Che cos’è la radiestesia?

Radiestesia significa sensibilità alle radiazioni. Partiamo dal presupposto che ogni sostanza, ogni oggetto, ogni corpo presente su questa terra emette radiazioni.

E’ una capacità e pratica che, mediante la captazione dell’energia emessa da un oggetto, persona, animale, ci consente di testare e sapere ogni cosa.

La radiestesia non è una pratica misteriosa o esoterica, veniva utilizzata nel medioevo e ancora prima, assimilabile alla geomanzia e ad altre pratiche divinatorie di cui si ha testimonianza fin dai tempi più remoti, infatti risale orientativamente al 2500 a .C. e si praticava in oriente, soprattutto in Cina, e nell'antico Egitto. In occidente dalla Francia si è diffusa poi nel resto d'Europa e in America.

E’ semplicemente la capacità che ogni essere umano ha di ascoltare se stesso e l’ambiente in cui vive. Ci permette di percepire e valutare il mondo di informazioni ed energie invisibili che ci circonda.

Vengono utilizzati degli strumenti, come il pendolo o il biotensor per amplificare le reazioni neuromuscolari del radiestesista mentre interroga la sua sensibilità.

Dagli studi fatti in America facendo degli encefalogrammi, si è scoperto che il radiestesista durante il suo lavoro, utilizza tutte le onde celebrali conosciute in vario grado, senza espanderne una in particolare. Questo perché deve farsi guidare dall’intuito ma anche fare domande, ricercare e pensare attivamente.

Il fenomeno radiestesico consiste in un interazione tra le radiazioni emesse dall’oggetto in studio e particolari centri recettori presenti nell’operatore.

Lo stimolo fisico, prodotto da queste radiazioni sulla cute e sugli organi di senso, tradotto in stimolo elettrico dall’apparato nervoso, agisce sui centri celebrali, ai quali, a loro volta agiscono sui muscoli dell’operatore, azionando inconsciamente il pendolo, che funge da rilevatore. D’altronde, il movimento inconscio muscolare si conosce da tempo e viene usato anche nell’ipnosi.


La radiestesia può essere usata per indagare su tutto ciò che fa parte della nostra vita, dell’ambiente che ci circonda, al cibo che mangiamo, e molto altro valutando gli effetti positivi o negativi su di noi o sugli altri. Si può utilizzare per qualsiasi cosa, ad esempio trovare l’acqua ed energie nocive provenienti dalla terra ( faglie, vene acquifere, nodi etc) che possono essere dannose specialmente se si trovano sotto il loro letto…

Si può utilizzare per varie ricerche archeologiche, testare le energie dei luoghi e delle persone, testare le proprietà di metalli, pietre e cristalli, per ricerche psicologiche e attitudinali, per l’agricoltura e così via…

Si utilizza la radiestesia anche in campo olistico, per indagare sullo stato di salute a livello energetico della persona, al fine di stabilire il suo livello vitale, il funzionamento dei chakra, lo stato energetico degli organi, intolleranze, difficoltà psicosomatiche, blocchi energetici ed emotivi, la natura e l’origine di vari disturbi e trovare i rimedi più adatti alla persona.

La radiestesia, però, non è solo analisi, ma anche azione.

Ad esempio, si può utilizzare il pendolo e l’intento per mandare trattamenti, per eseguire varie pulizie a livello energetico nella persona o nell’ambiente, informare l’acqua, potenziare e schermare il corpo etereo, riequilibrare i chakra e molto altro.

La radiestesia è una delle meraviglie del subconscio, e consiste in due aspetti.

Il primo è che il subconscio può allenare i muscoli in modo tale che il pendolo reagisce con delle oscillazioni. Il secondo aspetto è che il subconscio accetta una serie di simboli, ponendo una domanda al pendolo, può trovare una risposta per la sua natura multidimensionale.

Ricordo che a questo livello la distanza non esiste… in questo modo il subconscio può guardare sotto la pelle, e scoprire, ad esempio un certo disturbo a livello fisico anche se la persona si trova dall’altra parte del mondo.

Personalmente utilizzo la radiestesia in quasi tutti i campi, specialmente nel campo olistico con i miei clienti ma anche per pulire ambienti e persone da energie tossiche e negative e per ricercare le geopatie.

Vi invito ad approfondire l’argomento perché è molto interessante, inoltre potete seguire i miei articoli nel mio blog per avere qualche informazione in più anche sul mio operato.

(tratta dalla mia intervista a Radio Venezia)




Le pratiche descritte non vanno a sostituire le cure mediche e psicologiche. Inoltre non si esegue ipnosi clinica.

  • Black Icon Instagram
  • Black Icon YouTube
  • Black Facebook Icon