Uno stile di vita sano? Ecco i consigli della Naturopata Aghi Giada


Un sano stile di vita non vuole essere uno slogan o una proposta inevasa, ma una prospettiva di qualità della nostra vita per favorire lo sviluppo di una consapevolezza e l’assunzione di una coscienza nei confronti del proprio benessere.

Seguire una dieta bilanciata è fondamentale per uno stile di vita salutare.


Il corpo umano necessita di più di quaranta sostanze nutritive per immagazzinare energia, stimolare la crescita e preservare i tessuti. L’acqua, l’elemento più abbondante del nostro organismo, è essenziale anche per la nostra sopravvivenza.

Sia i medici convenzionali, sia quelli alternativi riconoscono l’importanza di una dieta sana.

Con una corretta alimentazione si può aiutare l’organismo a mantenersi in forma, prevenendo molti dei disturbi più comuni e contrastando gli effetti dell’invecchiamento. La natura mette a disposizione un’infinità di sostanze, che contribuiscono a proteggere la salute. Le malattie che affliggono le società moderne sono originate da un lento processo di ossidazione. L’organismo si “arrugginisce”, invecchia e si deteriora. Per contrastare questo processo, i migliori alleati sono alimenti antiossidanti.


Secondo le abitudini, le condizioni di vita e il patrimonio genetico di ciascuno di noi, un organo piuttosto che un altro si deteriora, si ossida e infine viene distrutto dalla malattia. In pratica, all'interno della cellula, un radicale libero “ruba” un elettrone (e-) ossidando così la molecola. I radicali liberi distruggono lentamente il nostro DNA, le proteine, gli enzimi e le membrane cellulari.

Il nostro organismo produce naturalmente radicali liberi per combattere le infezioni, garantire il funzionamento della muscolatura e degli organi interni; purtroppo, a questi, si sono aggiunti prodotti da inquinamento, contaminanti alimentari, fumo di sigaretta, radiazioni e, non ultimo, lo stress.

Iniziando da una corretta alimentazione, gli alimenti vanno introdotti nella dieta con la consapevolezza delle loro proprietà e sostanze artificiali che contengono (additivi, coloranti, conservanti etc.), così come tutte le sostanze contenute nei prodotti per la cura della persona.

La psicobiologia elenca e studia proprio tutti i danni neuronali provocati da additivi, diserbanti e cibi elaborati industrialmente.

I neuroni cerebrali non si rigenerano, per cui ogni volta che una cellula nervosa muore abbiamo un neurone in meno per pensare.

Il più importante neurotrasmettitore cerebrale, il glutammato, è anche uno dei maggior veleni per le cellule nervose. Una maggiore percentuale di sinapsi cerebrali rilasciano glutammato che viene poi immagazzinato in notevoli quantità. Persino i neuroni non glutamminergici contengono nel citosol una concentrazione molto alta di glutammato, maggiore di 3nm.

Un’osservazione inquietante è che, se si applica la medesima quantità di glutammato a una cellula isolata, essa muore in pochi minuti.

Quando tale sostanza raggiunge delle concentrazioni troppo elevate essa uccide i neuroni sovreccitandoli, secondo un processo chiamato eccitotossicità.

Si è notato recentemente che il processo di eccitotossicità è implicato in molte malattie progressive di degenerazione neuronale come la sclerosi laterale amiotrofica (SLA) o nel morbo di Alzheimer…

Questo è solo un esempio, per far capire come sia potenzialmente dannoso il nostro amico glutammato conosciuto nei dadi da cucina.

Quindi, perché dire che seguire uno stile di vita sano è diventata una moda?

Perché si sta facendo un business enorme intorno a tutto ciò?

Non dovrebbe avere un obiettivo economico, bensì salutare.

Dobbiamo informarci, avere delle basi di chimica e biologia e, cosa più importante, essere consapevoli di ciò che mangiamo. I cibi biologici stanno sempre più prendendo piede in Italia, per fortuna, perché non sono trattati con sostanze tossiche per l’organismo, ma solo con pesticidi e prodotti naturali e non sono modificati geneticamente.

Ovviamente, come dico sempre, la miglior cosa sarebbe avere un piccolo orto e qualche frutteto, così siamo sicuri almeno all’ 90% di cosa mangiamo (l’altro 10% si riferisce alle sostanze inquinanti dell’aria e acqua piovana).

Non tutti hanno la possibilità di avere questo lusso al giorno d’oggi, per cui ci si deve difendere tra tutti i cibi industriali che si trovano nei supermercati e saper distinguere un prodotto decente da uno scarso, partendo dal presupposto che in supermercato non si troveranno mai prodotti sani, ma solo decenti.

Gli unici cibi sani sono quelli che coltiviamo a casa e consumiamo freschi.

Consiglio comunque di consumare molta frutta e verdura, preferire l’integrale, moderare la carne e i dolci, evitare completamente latte, latticini, caffè sostituendoli con prodotti vegetali tipo latte di avena, mandorla, soia e caffè d’orzo o di cicoria. Inoltre preferire l’acqua e succhi di frutta bio e limitare l’alcool e bevande gassate.


Per essere consapevoli di ciò che mangiamo, dobbiamo leggere l’etichetta. Dobbiamo fare attenzione alle truffe perché, nella maggior parte dei prodotti alimentari come nei cosmetici, la scritta promozionale inganna!

Può essere scritto “senza zucchero” ma se leggendo tra gli ingredienti compare una delle seguenti diciture "sciroppo di glucosio" "sciroppo di fruttosio" "maltosio" "amido di mais" "sciroppo di cereali" l'alimento contiene indirettamente dello zucchero. Queste sostanze infatti, hanno un alto indice glicemico che le rende del tutto simili al saccarosio!

Idem nei cosmetici, può essere riportato “detergente viso altamente purificante all’estratto di bardana” e poi scoprire che la bardana è presente negli ultimi ingredienti (contenuto pari allo 0,1% circa).

Consiglio di consultare il sito “biodizionario.it” che cataloga le sostanze presenti nei cosmetici assegnando loro valori di tolleranza.

Punterei inoltre, ad acquistare cosmetici non testati sugli animali. Forse la maggior parte di noi non sa e non ha mai visto come si eseguono questi test, ma scommetto che non vi piacerebbe se fosse sottoposto a quelle torture, per poi essere ucciso, il vostro cagnolino o gattino. Per curiosità, fatevi una ricerca.

Perciò, prima di tutto, viene il rispetto: per noi stessi, per tutti gli esseri viventi, per nostra madre terra.

Inoltre è meglio acquistare prodotti senza coloranti, parabeni, siliconi, sles, glicole propilenico e profumi artificiali.

Se riusciamo ad avere un’alimentazione sana e utilizzare cosmetici decenti è già un’ottima cosa.

Purtroppo però, in questi anni lo stress gioca un ruolo importante nella nostra vita e la miglior cosa sarebbe praticare uno sport o anche prendersi del tempo libero per fare delle passeggiate in mezzo alla natura. Con il movimento il nostro organismo si disintossica da tutte le tossine accumulate.

Prendere l’abitudine di camminare o correre ogni mattina mezz’oretta, aiuta il nostro corpo a rigenerarsi, ci purifichiamo e la nostra mente si libera dai pensieri e preoccupazioni, combattendo così lo stress. Per questo motivo, sconsiglio vivamente l’uso di cellulari, mp3 e quant’altro mentre si sta praticando attività fisica, perché la mente non si rilassa e non si connette “nel qui e ora” con il resto del corpo.

La nostra mente ha bisogno di liberarsi dalla confusione abituale. Diamo per scontato di farci la doccia, lavare i panni, pulire la casa e se non lo facessimo, ci sentiremmo a disagio. Anche la mente e i pensieri hanno bisogno di pulizia, se non di più anche, del vostro corpo. Poche persone mangerebbero sul piatto sporco di ieri, ma non pensiamo mai che dobbiamo affrontare un nuovo giorno con la mente affollata da ieri e ci sentiamo stanchi, confusi e ignoranti.

Una tecnica che consiglio molto è la meditazione. Meditare una volta al giorno ci aiuta a raggiungere una maggiore chiarezza, un miglioramento dell’umore e fisico.

Per aver un organismo e una mente sana dobbiamo tener conto del nostro fegato.

Con tutte le sostanze dannose che introduciamo tramite alimenti, farmaci, cosmetici, inquinamento etc., il primo a rimetterci è proprio il fegato.

Non c’è da stupirsi poiché è l’organo che, oltre ad altre funzioni, cattura e demolisce le sostanze tossiche. Se il nostro corpo ha troppe tossine, il nostro fegato s’intossica.

Prima di arrivare alla vera e propria intossicazione però, ci sono dei campanelli d’allarme che ci avvisano: ci sentiamo confusi, assonati, stanchi, non abbiamo più idee ingegnose, la digestione si fa difficile…

La prima cosa da fare è cambiare alimentazione e smettere di assumere farmaci, se non sono indispensabili per la nostra sopravvivenza. Mi riferisco a tutte quelle persone che, per un non nulla, assumono farmaci da banco come fossero caramelle. I farmaci, dal greco “pharmakon” che vuol dire veleno, sono smaltiti dal fegato e reni che vengono appesantiti e intossicati. E’ importante imparare quindi, a non abusare dei farmaci, ma assumerli solo quando strettamente necessario e prescritti da un medico.

Tantissimi disturbi si possono risolvere con la fitoterapia, floriterapia e tecniche di massaggio. Moltissime persone hanno risolto, ad esempio, il problema di pressione alta grazie a dei rimedi che ho consigliato loro; dolori muscolari, contratture, tensioni fisiche ed emozionali, emicranie, ansia, disturbi legati al sistema immunitario, digestivo, linfatico, cardiocircolatorio, urinario, nervoso, riproduttivo, respiratorio e muscoloscheletrico sono la maggior parte risolvibili tramite rimedi e trattamenti naturali.

Pensate che l’uomo preistorico ricorreva già alle piante per curarsi. L’evidenza fisica dell’esistenza di fitorimedi è stata infatti rilevata nel sito tombale di un uomo di Neanderthal che visse più di sessantamila anni fa.

Poiché alcune piante possono essere tossiche, i rimedi fitoterapici dovrebbero essere utilizzati solo se prescritte da uno specialista.


Infine come naturopata ho come obiettivo la salute olistica, cioè del corpo intero.

Faccio molta attenzione allo stile di vita dei miei clienti, poiché elementi fisici, psicologici e mentali possono contribuire alla malattia.

Dobbiamo avere più amore per noi stessi e per l’ambiente che ci ospita, seguire uno stile di vita sano e nel caso di malattia, trovare la causa sottostante e non fermarsi al sintomo.

Potete seguire i miei consigli nel mio sito naturopatiakundalini.com e nella pagina facebook: naturopatia kundalini – cure naturali.

(Questa mia intervista comparirà prossimamente all'interno di un articolo del settimanale "In famiglia).

Giada Aghi

Naturopata, Radiestesista, Master Reiki Usui e Kundalini


Per ulteriori informazioni o domande, potete contattarmi tutti giorni su: Telegram al nome "Giada Aghi", Pagina Facebook: Naturopatia kundalini- cure naturali nella mia mail: naturopatiakundalini@libero.it Sito web: www.naturopatiakundalini.com


#stiledivitasano #stile #vita #sano #salutare #alimentazione #biologico #cibibio #attività #attivitàfisica #passeggiate #fitoterapia #piante #erbe #fioridibach #fiori #massaggi #trattamenti #farmaci #organi #celllule #radicaliliberi #antiossidante #equilibrio #dieta #etichette #cosmetici #sostanzetossiche #sostanze #tossine #naturale #medicinanaturale #naturopatia #naturopatiakundalini #giadaaghi #disturbi #malattia

  • Black Icon Instagram
  • Black Icon YouTube
  • Black Facebook Icon